Riserva Monte Genzana

Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio

Allegato A – Organizzazione delle strutture

Art. 1 Gestione della Riserva

L’Ente gestore della Riserva provvede all’espletamento dei compiti e delle funzioni necessarie alla gestione della Riserva.

Il Comitato di gestione, di cui all’art. 7 delle norme generali, è nominato dall’Ente gestore al quale deve rendere conto con relazione annuale dell’operato deliberativo e di controllo sulla Riserva.

Art. 2 Criteri organizzativi

Per assolvere ai propri compiti d’istituto l’Ente gestore, nelle forme e nei modi ritenuti più opportuni, si avvale di operatori qualificati ai sensi delle norme vigenti in materia.

Art. 3 Compiti e funzioni degli operatori

Gli operatori impegnati nella gestione della Riserva dovranno assolvere ai seguenti compiti e funzioni:

– direzione dell’area protetta;

– gestione amministrativo-finanziaria;

– servizi tecnici;

– sorveglianza;

– servizi al turismo;

– attività didattiche e promozionali;

– relazioni pubbliche.

Art. 4 Direzione

  1. La Direzione ha lo scopo di garantire la congruità e compatibilità delle attività e degli interventi all’interno della Riserva rispetto ai principi di gestione contenuti nel Piano di Assetto, oltre che organizzare e guidare su basi scientifiche le attività e gli interventi inerenti alla gestione ordinaria e straordinaria della Riserva stessa.
  2. La direzione ed il coordinamento scientifico sono svolti da un esperto il cui curriculum professionale e scientifico documenti una comprovata esperienza nelle seguenti materie: pianificazione del territorio e gestione di strutture, interventi per la didattica e la divulgazione anche a scopi scientifici, l’educazione ambientale, la fruizione turistica dell’ambiente naturale.

Art. 5 Amministrazione

I compiti e le funzioni amministrative si esplicano nelle attività di segreteria e di gestione della contabilità finanziaria e del personale.

Art. 6 Servizi tecnici

Per servizi tecnici vanno intesi i rilievi, i controlli, le verifiche e quant’altro connesso agli interventi attuati nel territorio della Riserva.

Art. 7 Sorveglianza

  1. La sorveglianza ha lo scopo di accertare lo stato dell’ambiente naturale e di controllare il rispetto delle presenti norme e l’osservanza dei regolamenti.
  2. La sorveglianza deve essere garantita tramite la perlustrazione di tutto il territorio della Riserva.

Art. 8 Servizi al turismo

  1. Gli operatori addetti ai servizi al turismo hanno il compito di provvedere alla diffusione di informazioni, e di condurre, in qualità di guide o accompagnatori, i visitatori all’interno della Riserva.

Art. 9 Attività didattiche e promozionali

Le attività didattiche e promozionali hanno lo scopo di pubblicizzare le caratteristiche della Riserva, comprese le attività che al suo interno si svolgono, curandone la divulgazione, l’immagine e l’inserimento nei circuiti turistici nazionali e internazionali.

Art. 10 Relazioni pubbliche

Il settore delle relazioni pubbliche si occupa dei rapporti con enti, autorità ed in genere istituzioni pubbliche e private, in sintonia con quanto dettato nelle finalità istitutive della Riserva e con quanto previsto nelle indicazioni di intervento contenute nel Piano di Assetto Naturalistico.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne accetterai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi