Riserva Monte Genzana

Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio

CEA

Il CEA Monte Genzana è stato riconosciuto quale centro di interesse regionale con Deliberazione di Giunta Regionale N. 436 del 27/06/2011.

Il CEA è organizzato in diverse strutture.
La principale è ubicata nell’edificio adibito a Sede della Riserva in piazza Zannelli ed ospita uffici, biblioteca, sala conferenze e laboratorio didattico.
Il Castello Cantelmo ospita la sala dei carbonai dove è documentata la tecnica della carbonaia, la mostra permanente “Gli uomini e la montagna” di V. Battista, “Antologia della pietra” dove sono ricostruiti eremi e castelli del territorio abruzzese e la sala conferenze.
Il laghetto Vitto Massei che ha la funzione di zona umida ricca di microhabitat che garantisce la presenza di numerose specie floristiche e areale di riproduzione per anfibi e trota fario. E’ meta di passeggiate naturalistiche e costituisce un laboratorio all’aperto per le scolaresche.
Il Parco di Archeologia Industriale che è caratterizzato da 4 opifici recuperati integralmente nella loro struttura esterna: il mulino De Stephanis presenta una macina funzionante e la Ramiera il maglio con i canali di carico ed entrambe sono usate per le attività con scolaresche e visitatori della Riserva. Il Giardino Botanico “Pasquale Gravina” è allestito nell’area degli opifici e vi sono messe a dimora 60 specie floristiche della zona raggruppate in diverse sezioni secondo una fruizione didattica ed educativa. Il Frutteto Didattico realizzato con cultivar antichi e appetibili dalla fauna selvatica.

 

Siamo convinti che la scuola del terzo millennio non può rimanere indifferente alle problematiche relative l’ambiente naturale come l’inquinamento, la frammentazione, l’estinzione di specie animali e vegetali e lo spreco energetico ma, anzi, deve essere sempre vicina alla richiesta di sensibilizzazione delle nuove generazioni verso tali questioni.

Pertanto se la Sua scuola è interessata ad aprirsi a tali esigenze, La informiamo di possedere le competenze necessarie per avviare attività didattiche di educazione ambientale.
Le proposte didattiche sono finalizzate a favorire la crescita della cultura dell’ambiente, in modo da acquisire un atteggiamento rispettoso e produttivo e in modo da comprendere le relazioni esistenti tra la natura e l’uomo.