Riserva Monte Genzana

Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio

Uccelli

I dati avifaunistici della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio derivano dagli studi realizzati per la redazione del primo Piano di Assetto Naturalistico, dai dati raccolti in maniera non sistematica ma continua nel tempo a partire dal 2002 dai tecnici dell area protetta e da uno studio biennale *2009-2010( finanziato dalla Regione Abruzzo.

Tali studi hanno permesso la redazione check-list della Riserva Naturale, la realizzazione dell’atlante dei nidificanti, la verifica della presenza del Gufo reale, l’analisi dei siti di nidificazione dell’Astore, la verifica della nidificazione di specie di bosco di grande pregio (Picchio dorsobianco, Balia dal collare), la verifica della nidificazione del Falco pellegrino, la realizzazione di un corso di formazione di avvicinamento al birdwatching e un convegno dedicato all’ornitologia nelle aree protette abruzzesi.

In totale sono segnalate 161 specie, 150 delle quali presenti all’interno del territorio dell’area protetta e 11 nei territori adiacenti.

Le specie nidificanti individuate sono 82, delle quali 23 inserite nella Direttiva Uccelli (9 nell’Allegato I e 14 nell’Allegato II), 30 specie risultano di interesse per il loro stato di conservazione a livello europeo (SPEC) e, in particolare, 10 specie sono inserite nella categoria SPEC 2 e 20 nella categoria SPEC 3. In riferimento alla Lista Rossa italiana sono presenti una specie nidificante classificata In Pericolo (EN), 10 specie Vulnerabili (VU) e 6 a Rischio minore (NT).

La maggiore concentrazione di specie si ha nelle aree adiacenti l’abitato di Pettorano sul Gizio, caratterizzati anche dalla vegetazione ripariale del fiume Gizio e del torrente Riaccio e da seminativi e incolti. Un numero di specie elevato (compreso tra 22 e 32) si ha invece nei territori caratterizzati da aree boscate inframmezzate da pascoli. Le zone con il minor numero di specie sono quelle in cui prevalgono i pascoli secondari (tra 10 e 16 specie) e i pascoli primari (tra 4 e 9 specie).

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne accetterai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi