Riserva Monte Genzana

Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio

Museo del territorio

Il percorso museale è strutturato all’interno del Castello Cantelmo, simbolo questo, assieme all’orso bruno marsicano, della Riserva Naturale Monte Genzana Alto Gizio.
I settori interessati dal museo sono cinque sale più un locale di ingresso già adibito ca punto d’accoglienza. Il museo è incentrato essenzialmente sul contesto storico – ambientale, inteso come rapporto uomo – natura, in quanto la Riserva Naturale Monte Genzana Alto Gizio rappresenta il primo ed unico tentativo istituzionale di inserire nella programmazione naturalistica, oltre che urbanistica, un intero centro urbano.

L’allestimento presenta il seguente schema organizzativo:

Sezione 1- Il Territorio e l’ambiente
Pannelli:
Il Territorio di Pettorano sul Gizio;
Ambiente, risorse, comunicazioni.

Plastico del Territorio

Sezione 2 – I Primi insediamenti: I Peligni
Pannelli:
Storia e archeologia a Pettorano sul Gizio;
I Peligni: storia, lingua, cultura;
I siti del territorio.

Sezione 3 – L’Età romana
Pannelli:
Il Territorio in età romana;
La lotta degli Italici con i romani e le trasformazioni;
Il nuovo assetto del Territorio;
I siti archeologici.
Due bacheche dove sono riportati i materiali rinvenuti nel sito di Santa Margherita e nei dintorni di Pettorano sul Gizio.

Sezione 4 – Il Medioevo
Pannelli:
Il Medioevo;
Il nuovo assetto del territorio;
Le testimonianze;
Il Castello.

Plastico del Castello

Sezione 5 – Pettorano sul Gizio in Età Moderna
Pannelli:
L’età moderna;
La storia di Pettorano sul Gizio;
I monumenti.

Ricostruzione grafica della Valle di Santa Margherita

Sezione 6 – Arti e tradizioni popolari
Pannelli:
Tradizioni di Pettorano sul Gizio.
Esposizione del folklore locale